Modus Operandi


Il 21esimo secolo offre sicuramente un ottimo sfondo per l’informazione libera e istantanea, ma presenta anche fanatismo virtuale all’ultima moda e convinzioni culturali radicate nei secoli.

In quest’ottica, ognuno può adoperarsi come meglio crede per diffondere i propri pensieri. 
Personalmente ho riscontrato nei seguenti punti, buoni risultati, partecipazione, interesse e scambio costruttivo:


  1. Impegnarsi a limitare, se non eliminare del tutto, l’utilizzo di etichette sociali quali; ‘animalista’, ‘vegetariano’, ‘vegano’, ‘carnivoro’, ‘specista’ etc., in quanto creano un’inutile dissociazione di pensiero e un’ulteriore divisione tra individui.
    Distogliendo l’attenzione da un obbiettivo comune e provocando, inoltre, un atteggiamento negativamente prevenuto.

  2. Valorizzare il ragionamento individuale su ogni argomento, basandosi su concetti di Empatia, Altruismo, Collaborazione, Riduzione, Responsabilità e Curiosità.

  3. Trattare ogni concetto con serietà nel suo significato etimologico, limitare l’aspetto emotivo che in molti casi produce esattamente l’effetto contrario con totale rifiuto e chiusura. (esprimere e valorizzare l’emotività non è sbagliato ma possiede una sua validità contestuale che conferisce la giusta comprensione e dignità all’emozione stessa).

  4. Lavorare sulla paura dell’uomo verso il cambiamento, presentandolo come Rinnovamento, promuovendo la sua continua evoluzione culturale, intellettiva e sociale come punto di forza.

  5. Realizzare Progetti Fotografici e Video come principale mezzo d’informazione, organizzare incontri aperti a tutti di semplice scambio e presentazione.

  6. Entrare nelle Scuole con progetti di conoscenza del mondo animale e vegetale.

  7. Comunicare con l’opinione pubblica e raccoglierla in Petizioni da presentare in Parlamento o alle Istituzioni in questione. La Raccolta Firme è l’unico modo, per noi cittadini, di avanzare proposte ed esprimere la nostra opinione su un qualsiasi argomento di interesse sociale.

  8. Focalizzare l’attenzione sulle normative che regolano i nostri interessi e capire dove avvalerci dei Pro e dove intervenire sui Contro.

  9. Prima di sollevare una questione o promuovere un progetto, documentarsi e ancora documentarsi, raccogliere informazioni, esempi, prove, leggi (passate e presenti), accertarsi delle fonti e della veridicità delle informazioni raccolte, riordinarle, riassumerle ed esprimerle in maniera formale ma comprensibile e diretta a chiunque le legga.

  10. Proporre iniziative valide di interesse sociale anche se apparentemente irrealizzabili, essere più che lungimiranti ragionando su quale mattone vada messo per primo per seguire un percorso lineare, chiaro e pulito che possa raccogliere più consensi, che sia credibile in questo contesto storico e che sia una solida base per il secondo mattone.

  11. L’obbiettivo finale è sollevare la questione e avanzare la proposta in maniera diplomatica, in rispetto alle leggi vigenti, arrivando alle Istituzioni Politiche, per un cambiamento pragmatico.

  12. Da non fare assolutamente:  arrendersi.
Annunci